Warning: Creating default object from empty value in /home/customer/www/puericultricemilano.com/public_html/wp-content/themes/sweetcake/framework/ReduxCore/inc/class.redux_filesystem.php on line 29
Il parto si avvicina, corpo e seno si preparano - Puericultrice Milano

Il parto si avvicina, corpo e seno si preparano

La gravidanza sta volgendo al termine, questi 9 mesi stanno per finire e il parto si sta avvicinando. Finalmente, tra poco, vedrai il tuo bambino.
Intanto, il tuo corpo e il tuo seno subiscono delle trasformazioni “preparatorie”.
Vediamo quali.

Nel corso dell’8° mese, il feto accumula le sue prime riserve di grasso e lo spazio nel pancione si fa sempre più piccolo. Verso la 30° settimana, se non l’avesse già fatto, il bambino dovrebbe girarsi a testa in giù per essere pronto ad uscire: non è semplice avvertire la capriola anche se la mamma può cominciare a sentire un po’ di pressione sulla parte più bassa dell’addome.

000000000000001308

Al 9° mese la pancia si abbassa visibilmente e la mamma avverte la testa del piccolo che preme sul bacino. Le lievi contrazioni, spesso presenti all’inizio del terzo trimestre, si fanno sempre più frequenti: sono le fibre muscolari dell’utero che si stanno preparando al lavoro del travaglio. Nelle primipare il collo dell’utero comincia ad accorciarsi e a dilatarsi leggermente già diversi giorni prima del parto. Questa trasformazione può essere accompagnata da piccole perdite di sangue e dall’espulsione del tappo di muco che durante la gravidanza ha ‘sigillato’ saldamente la cervice uterina. Tutto normale!

E il seno?

Il tessuto ghiandolare del seno si sviluppa, durante la gravidanza, grazie alla spinta degli ormoni prodotti dalla placenta. La placenta, del resto, fa un sacco di lavoro durante la gravidanza!
Innanzitutto è l’organo temporaneo deputato agli scambi metabolici tra madre e feto, poi offre al bambino tutti i nutrimenti di cui ha bisogno eliminando le sostanze di scarto, infine trasmette al corpo materno dei segnali ormonali che danno precise informazioni da seguire per il benessere del bambino e per prepararsi al parto e all’allattamento.

È così che viene stimolata la produzione di estrogeni, promotori della crescita dell’utero, della ghiandola mammaria e del progesterone (l’ormone che impedisce l’arrivo del parto prima del termine).

gorgeous newborn baby sleeping

In gravidanza, il seno aumenta di dimensione e la pelle del capezzolo e dell’areola diventano più scure. Sull’areola compaiono alcuni puntini, le ghiandole di Montgomery, che iniziano a produrre sostanze lubrificanti e disinfettanti in previsione del lavoro che il seno dovrà compiere. Al termine dell’allattamento scompariranno.
Il seno secerne prolattina, un ormone che avvia e mantiene la produzione del latte.
La prolattina e l’ossitocina (detto “ormone dell’amore” che favorisce il parto e l’allattamento) vengono rilasciati ogni volta che il bambino succhia il seno.

L’areola è dura e morbida allo stesso tempo: abbastanza dura, dura da consentire al piccolo di attaccarsi nel modo giusto, sufficientemente morbida da permettergli di comprimerla.

In definitiva, il seno funziona come una pompa: la pressione manda il latte dagli alveoli ai dotti lattiferi e dai dotti al capezzolo che lo riversa nella bocca del bambino.
Affascinante eh?

a1

Quello che più conta, al di là della meccanica e dei tecnicismi, è che ad un certo punto ti troverai ad allattare per la prima volta: avrai tra le braccia il tuo bambino e dovrai nutrirlo. Tu e lui siete programmati per farlo ma possono nascere dubbi, preoccupazioni, è normale. Io sono qui per aiutarti a vivere l’allattamento nel modo migliore possibile.

Perché ricorda, l’allattamento è un momento magico: il primo contatto vero tra voi, una connessione intima e preziosa.

Siete tu e lui e quello che gli dai, ciò che lui riceve non è solo latte: è anche amore.

 

 

Category: Gravidanza & Parto

Puericultrice Alhena

All Rights Reserved Puericultrice Milano - Consulenze a domicilio TEL. +39 339 8477027 o E-MAIL

Privacy Policy