Dieta fai-da-te: perché non funziona?



Quanti di noi, dopo aver messo sù qualche chiletto durante le vacanze di Natale, hanno iniziato una dieta in autonomia e non hanno visto risultati nonostante le rinunce? E perché questi tanto sperati risultati non arrivano? Vediamo i motivi principali:

  1. Diete troppo restrittive: salto i pasti, mangio solo una barretta, per cena solo un minestrone… Abbassare le kcal assunte è controproducente, soprattutto per noi ragazze che abbiamo un sistema di regolazione ormonale che tende a “risparmiare” le riserve adipose in caso dovesse esserci una gravidanza. Quindi NON riduciamo l’apporto calorico all’osso, non fa bene ed è rischioso per il delicato equilibrio ormonale. Inoltre le diete troppo restrittive possono portare ad avere sempre fame, fenomeno che può anche scatenare attacchi di iperalimentazione che, alla lunga, possono portare all’indesiderato aumento di peso;
  2. Apporto proteico inadeguato: per inadeguato non intendo solo POCHE proteine, ma anche TROPPE non vanno bene! Abbinare gli alimenti perché ad ogni pasto ci sia una fonte proteica (sì, anche a colazione!) non significa che dobbiamo abbuffarci di carne bianca, insaccati e pesce per dimagrire! Ricordiamoci che anche le proteine hanno un apporto calorico;
  3. Colazione troppo scarsa: la colazione ci dà la benzina per rompere il digiuno notturno e per affrontare la giornata pieni di energia. Riduciamo i biscotti da 5 a 3 per dimagrire? Mossa sbagliata! Lasciamo i biscotti sullo scaffale del supermercato (con i loro zuccheri e le farine raffinate contrastano il dimagrimento) e scegliamo una colazione completa e saziante, in modo da non rischiare di cadere in tentazione davanti alle macchinette del lavoro!
  4. Zero attività fisica: “ma sì, cosa mi muovo a fare che tanto sono già a dieta?”. Sbagliato, anzi SBAGLIATISSIMO! L’attività fisica non serve solo a spendere calorie, ma rinforza i muscoli, il sistema cardiovascolare e migliora la risposta glicemica (ovvero come metabolizziamo i carboidrati dopo averli mangiati), inoltre dà un segnale di benessere al nostro corpo che ringrazierà!
  5. Escludere i grassi dall’alimentazione: spesso un modo di tagliare le calorie è quello di ridurre l’olio extravergine di oliva ad un cucchiaino a pasto. Ricordiamo sempre che le nostre cellule hanno bisogno di grassi e di vitamine liposolubili (ovvero quelle vitamine che si trovano negli alimenti grassi) che non si trovano in altri alimenti!

Ricordate sempre che per perdere peso in modo sano e permanente è bene rivolgersi ai professionisti (medici o biologi nutrizionisti o dietisti)!

Category: Salute

Puericultrice

All Rights Reserved Puericultrice Milano - Consulenze a domicilio TEL. +39 339 8477027 o E-MAIL

Privacy Policy