Capricci: perché aumentano quando c’è la mamma?

È vero che i bambini sono più capricciosi quando arriva la mamma?

Capricci, questo mondo così complesso e conosciuto. Quante volte ci siamo sentite dire: “Era così tranquillo finché non c’eri!”?

Una frase che può risultare antipatica ma, se analizziamo bene, ha un fondo di verità. In uno studio pubblicato tempo fa si asserisce che i bambini sono “all’800% peggiori quando sono con le loro mamme.” E, sembra strano, questo sarebbe quasi sempre un segnale positivo.

Se in nostra presenza i capricci sono quelli classici, significa che stiamo facendo un buon lavoro. “Con me era un angioletto” o anche “Con me non avrebbe mai fatto una scana simile” sono frasi che sottintendono giudizi e che rimarcano come il bambino sia viziato quando c’è la mamma. In realtà, come ha efficacemente riassunto la blogger Katesurfs, la mamma è la “spazzatura” nella quale vengono smaltiti emozioni e sentimenti negativi.

È il porto sicuro, è la persona di cui i bambini si fidano totalmente, quella che sanno li accetterà nel bene e nel male, qualunque cosa facciano. La mamma è colei con cui possono essere sé stessi.

Per loro è importante essere spontanei e accettare i propri sentimenti ed emozioni, anche quando solo negativi. Anzi, è fondamentale nell’ottica di sviluppare una sana intelligenza emotiva.

Se siamo preoccupate per le scenate epiche dei nostri bambini, che a volte rendono i nostri rientri a casa da incubo, confrontiamoci con gli altri adulti di riferimento, come gli insegnanti, e cerchiamo di capire se è c’è un problema di fondo che va affrontato, oppure se fanno semplicemente parte di quelli che “danno il peggio quando c’è la mamma”.

La maternità è un duro lavoro, ma accettare che i nostri bambini ci amano così tanto da essere completamente sé stessi solo con noi, forse lo rende un pochino più facile.

Category: Crescita

Puericultrice

All Rights Reserved Puericultrice Milano - Consulenze a domicilio TEL. +39 339 8477027 o E-MAIL

Privacy Policy